Cronisti Scalzi » liberta di stampa

Il blog Cronisti scalzi è un luogo di incontro di idee, riflessioni, articoli e progetti per costruire insieme una comunità di pensiero e di azione.

cronisti scalzi iod edizioni viaggio nei beni comuni giancarlo siani

Gli studenti raccontano i Beni Comuni di Napoli, a cura di Paola Lattaro

Quando mi hanno chiesto di parlare di scuola su questo blog, ho pensato che il modo migliore per farlo fosse attraverso le voci dirette degli studenti. Così ho chiesto a un gruppo di studentesse, con le quali quest’anno ho portato avanti un percorso sui beni comuni e, in particolare, sui Beni Comuni di Napoli, cioè spazi urbani destinati a un uso civico collettivo, di raccontare quanto da loro vissuto. Hanno accettato con entusiasmo di condividere qui l’esperienza che le ha portate alla scoperta di questa bella realtà partenopea e la descrizione di quella che per loro è stata una pagina significativa di scuola
Paola Romano, volontaria nel carcere  di Poggioreale,  insegna ai detenuti a  essere Liberi di raccontare.

Paola Romano, volontaria nel carcere di Poggioreale, insegna ai detenuti a essere Liberi di raccontare.

Paola Romano, volontaria nel carcere  di Poggioreale,  insegna ai detenuti a  essere Liberi di raccontare. E da questa raccolta di storie, emozioni contrastanti, delusioni,  sogni, progetti è stato pubblicato il nostro libro Liberi di raccontare oltre le sbarre, pubblicato dalla Iod edizioni. 
Annalisa Durante. La bellezza continua a vivere. Qui la lotta alla camorra continua.

Annalisa Durante. La bellezza continua a vivere. Qui la lotta alla camorra continua.

Oggi, 27 marzo, vogliamo ricordare Annalisa Durante, una giovane vittima innocente  della violenza della camorra uccisa la sera di 18 anni fa nel quartiere di Forcella, nel cuore di Napoli. 

 

 il Lavoro Giancarlo Siani iod edizioni cronisti scalzi

Oggi, 21 marzo, è la giornata dedicata alle vittime innocenti di mafia. Dopo 38 anni, Giancarlo Siani continua a parlarci di lavoro e di lotta alla camorra

Oggi, 21 marzo,  è la giornata dedicata alle vittime innocenti di mafia ma la battaglia per la conquista della dignità e la libertà dalla criminalità passa per l’occupazione. Dopo 38 anni,  Giancarlo Siani continua a parlarci di lavoro e di lotta alla camorra.  Don Luigi Ciotti e Maurizio Landini, proprio qui a Napoli, la città del cronista scalzo, rilanciano l’allarme e la preoccupazione di Giancarlo Siani: Senza lavoro trionfano i clan. ”

Russia. Un buon giornalista è un giornalista morto.

Russia. Un buon giornalista è un giornalista morto.

Liberta di Stampa e democrazia. Da trent’anni, da tutti i paesi dell’ Unione Europea, che hanno preferito fare affari con Putin, anziché  ascoltare il grido di dolore di migliaia di giornalisti indipendenti russi, che sin dal 1993, sono stati perseguitati, aggrediti, minacciati, incarcerati e uccisi